church 04

Sempre più spesso l’organizzazione del rito è affidato ai servizi di pompe funebri. In ogni caso è bene conoscere da vicino come affrontare l’evento una volta predisposti i documenti e scelto il tipo di sepoltura, tenuto conto delle eventuali volontà del defunto.

Dalla camera mortuaria la salma viene trasportata di norma presso la parrocchia di riferimento dei parenti, che può trovarsi nel quartiere di residenza o altrove. La Chiesa, a prescindere dall’evento luttuoso, è un luogo aperto a tutti, è dunque ammesso a partecipare alla cerimonia chiunque senta di volere porgere un ultimo saluto e dire una preghiera.

 

E’ raccomandata la puntualità. Se non ci avete pensato in autonomia l’agenzia fornirà il registro degli ospiti che è prassi firmare appena entrati.

Qualora pensiate ad una veste più solenne del rito religioso potete chiedere al Parroco di officiare la messa con un coro o un organista o entrambi. Il consiglio è di organizzare un rito semplice, senza drappi o altri orpelli, dove anche la presenza dei fiori sia tale da non soffocare l’ambiente con una concentrazioni di odori.

I cuscini e le composizioni recapitate a mano da amici e parenti il giorno della cerimonia possono essere disposti ai piedi della bara. E’ usanza recente chiamare al pulpito coloro che per amicizia o altro stretto legame vogliano ricordare la persona cara con spaccati di vissuto, dedicando loro pensieri, ricordi. Anche qui l’importante è non cucire frasi fatte, ma farsi trasportare dai sentimenti.

Durante la cerimonia il sacerdote benedirà la salma e reciterà l’omelia. Le letture, per le quali vi rimandiamo alla sezione dedicata, saranno quelle scelte insieme ai parenti. Terminata la funzione la bara viene sigillata e trasportata al cimitero dove si procederà alla sepoltura alla presenza dei famigliari. 

Come funziona

Una guida pratica su come utilizzare Necrologie Italiane in pochi semplici passi...

Leggi tutto

Donazioni

“Spesso un piccolo dono produce grandi effetti”.

Leggi tutto

Invia Fiori OnLine

I fiori sono le nostre parole quando non ne abbiamo a sufficienza per esprimere il dolore.

Leggi tutto

I nostri consigli: